⓻ “Forrest Gump”

di Angelica Piovesan

Il film Americano Forrest Gump, prodotto nel 1994 con una durata totale di 142 minuti, è un’opera cinematografica ispirata dall’omonimo romanzo di Winston Groom del 1986.

Regia di Robert Zemeckis, i principali interpreti: Tom Hanks, Robin Wright, Gary Sinise, Sally Field e Mykrlti Williamson.

Quest’opera cinematografica narra l’intensa vita di Forrest Gump, un uomo con un quoziente intellettivo inferiore alla media, nato negli Stati Uniti d’America a metà degli anni quaranta e, grazie ad una serie di coincidenze favorevoli, diretto testimone di importanti avvenimenti della storia statunitense.

Il film, girato in gran parte nella piccola area vicino a Beaufort, nel Sud Carolina, è basato su circa trent’anni di vita di Forrest Gump, interpretato da Tom Hanks, da quando egli era bambino fino a concludersi approssimativamente nel 1982. Seduto su una panchina alla fermata dell’autobus, il protagonista racconta, a chiunque abbia voglia di ascoltarlo, la propria vita e i problemi mentali che si porta dietro fin dalla nascita. Durante la sua vita egli conosce importanti personaggi che lo aiutano nonostante le sue disabilità, come il conosciutissimo Tenente Dan, interpretato da Gary Field, e la donna che Forrest ha amato fin da bambino, Jenny, interpretata da Robin Wright. Infine non bisogna dimenticare Bubba, il migliore amico di Forrest. Tra le sue mitiche imprese, Forrest stabilisce un clima di pace tra Stati Uniti d’America e la Cina diventando persino una stella del football e successivamente anche del ping-pong. Forrest Gump si offre anche come volontario per partecipare alla guerra del Vietnam e altri avvenimenti importanti, tuttavia senza rendersi realmente conto di quanto tutto questo sia straordinario.

In questo film si mischiano commedia, guerra e sentimenti, il cui messaggio implicito è quello di affrontare la vita in modo aperto ed entusiastico.                                                 

Il set è realizzato ad opera d’arte, composto da molte persone, a patire dal regista Robert Zemeckis; realistica la sceneggiatura realizzata da Eric Roth che accompagna tutto il film insieme a Don Burgess, l’addetto alla fotografia. Il film presenta inoltre un notevole passo avanti nella tecnologia di ripresa e di post produzione. Infatti, le tecniche utilizzate, estremamente evolute per l’epoca, hanno permesso che il personaggio di Forrest incontrasse fisicamente personaggi che nel 1994 erano già morti, come John Fitzgerald Kennedy e John Lennon, e perfino che stringesse loro la mano ottenendo come effetto finale un notevole coinvolgimento dello spettatore, che è inconsciamente indotto a pensare che Forrest Gump sia realmente esistito. Per concludere, vi sono delle colonne sonore da favola, grazie al compositore e direttore d’orchestra statunitense Alan Silvestri.

Questo film ha avuto un notevole impatto sulla cultura popolare attraverso alcune frasi diventate famose ed ancora oggi molto usate come ad esempio: “la vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita” e Stupido è chi lo stupido fa”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑