Margherita Hack

di Laura Bonaiuto (5AM, Linguistico Moderno) e Linda Mazzon (3BA, Scientifico Scienze Applicate)

Il 29 gennaio si è celebrato l’anniversario della morte dell’astronoma Margherita Hack, scomparsa all’età di 91 anni nel 2013, e noi abbiamo voluto renderle omaggio.


Immagine tratta da https://oggiscienza.it/2013/07/08/margherita_hack_libri/ Articolo “Ciao Marghe, ma quanto hai scritto?” di Claudio Dutto e Cristina Tognaccini

Nel 1954, la Hack intraprese una lunga carriera di divulgatrice, iniziando a scrivere nell’ambito scientifico per un quotidiano. Per dieci anni girò per le università di mezzo mondo finché, nel 1964, ottenne la cattedra di astronomia a Trieste insieme alle chiavi dell’Osservatorio astronomico, che rimase sotto la sua direzione per quasi trent’anni, trasformandosi da “Cenerentola d’Italia” a istituzione di riferimento a livello internazionale.

Sostenne molte conferenze sullo spazio; tra esse, possiamo annoverarne una tenutasi proprio nella nostra scuola, una decina di anni fa. 

Fondò inoltre le riviste ”L’Astronomia” e ”Le Stelle”, oltre a scrivere moltissime pubblicazioni scientifiche e libri.

Tra le sue opere più interessanti, si può citare “Tutto Comincia dalle Stelle”, un immaginario viaggio intergalattico, in cui la scienziata Margherita Hack ci racconta la storia dell’universo, ci svela i segreti della sua formazione e ci parla delle meraviglie che lo compongono.

…Quante cose si ignorano perché si pensa che siano difficili da apprendere e quante in verità si possono imparare in maniera più semplice.

Grazie ai libri della Hack, i più giovani hanno finalmente iniziato ad interessarsi di più alla materia astronomico-scientifica: infatti, con una scrittura semplice, accattivante, ma anche ricca di informazioni preziose, questa donna straordinaria ha trasformato l’educazione in un gioco.

“Tutto Comincia dalle Stelle” è pensato proprio per chi abbia voglia di approfondire lo studio dello spazio, pur non avendo solide o strutturate conoscenze di base, senza dover dunque affrontare complicate nozioni di matematica o fisica.

L’intelligenza sta nel riuscire a rendere semplici concetti all’apparenza complicati e Margherita Hack è riuscita in questo intento, dischiudendo le porte dell’universo anche a chi non riteneva di poter oltrepassare certi limiti conoscitivi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑