La settimana sportiva p.11

a cura di Federico Fraticelli

Benvenuti amici tifosi e tifose della scuola Pio X di Treviso.

Inizio questo nuovo articolo scusandomi con voi, per la lunga assenza, ma una lunga malattia sommata alla settimana delle prove INVALSI e l’esame della Cambridge, non mi hanno lasciato molto tempo libero.

Mentre il conflitto in Ucraina è giunto quasi al secondo mese, tanti sono stati gli eventi sportivi che si sono svolti, quindi non perdiamo tempo ed iniziamo.

Non possiamo non partire da uno dei momenti della storia del calcio più tristi per gli italiani: per la seconda volta consecutiva l’Italia non si è qualificata ai Mondiali di calcio, che si svolgeranno in Qatar… Non ci resterà che stare a casa a guardare.

A condannarci è stata la piccola Macedonia del Nord che, con un gol al 92′, ci ha giustiziati.

Sono pochi gli aggettivi per descrivere ciò che è successo e, qualche settimana dopo, la ferita è ancora apertissima.

Passiamo alla Serie A e alle coppe internazionali: la massima lega italiana è apertissima, con Napoli, Inter e Milan che si stanno giocando lo scudetto in una lotta serratissima.

Saranno le ultime 6 giornate le decisive per la vittoria finale.

Passiamo all’Europa, con la Champions, l’Europa e la Conference League.

La più prestigiosa purtroppo non ci riguarda, poiché neanche un’italiana è rimasta nella competizione. 

A giocarsi le semifinali saranno le vincenti tra Chelsea-Real Madrid con le Merengues in vantaggio dopo l’andata, Bayern Monaco-Villarreal con i Sottomarini avanti con sorpresa, Manchester City-Atletico Madrid con i Citizens avvantaggiati e Liverpool-Benfica con la supremazia della squadra di Klopp.

In Europa e in Conference l’Italia è presente rispettivamente con l’Atalanta, che ha pareggiato all’andata col Lipsia, e con la Roma, che ha perso a sorpresa col Bodo-Glimt in Norvegia.


Non solo delusioni però per l’Italia, con anche delle importanti vittorie come quelle della Ferrari di Charles Leclerc, che ha iniziato alla grande il mondiale vincendo due delle tre gare ed andando sempre a podio. Non altrettanto bene l’altro ferrarista, Carlos Sainz, che sta facendo più fatica del compagno.

Il grande avversario per il monegasco sembra Max Verstappen su Red Bull che, nonostante vari problemi al motore, è l’unico che riesca a stare al passo di Leclerc.

Non solo Formula 1 però, anche la MotoGp sta dando spettacolo, con un motomondiale super aperto, comandato da un italiano: Enea Bastianini ha trionfato sulla Ducati Team Gresini per la seconda volta in stagione, dopo una grande gara.


Altre grandissime vittorie per lo sport italiano, come l’oro nei 60 metri piani di Marcel Jacobs ai Mondiali Indoor di atletica.

Quella del campione lombardo non è stata l’unica medaglia azzurra nella rassegna: Gianmarco Tamberi, alla prima apparizione stagionale, ha concluso al terzo posto in una gara in cui ha trionfato il koreano Woo.


Un’altra incredibile vittoria è stata quella dell’Italia del rugby che, nel Sei Nazioni, sette anni dopo è tornata alla vittoria contro il Galles con meta di Padovani su assist di Capuozzo all’ultimo minuto.

Andiamo al basket italiano, dove nella LBA c’è una nuova capolista: la Virtus Bologna, che nello scontro scudetto ha annichilito Milano.

Milano però in Eurolega non si è fermata, ed ha concluso la regular season al terzo posto e si è qualificata per le final 8, dove sfiderà l’EFES.

Si è conclusa la regular season anche in NBA.

Nei playoff ci sarà pure l’Italia con Danilo Gallinari ed i suoi Hawks.

Dove la stagione si è già conclusa, è nel torneo dei college americani, con un epilogo amaro per North Carolina di Banchero, con i blue devils che sono stati sconfitti in semifinale.

È stato comunque un grande torneo per Paolo, che è pronto per l’NBA.


Andiamo alla CEV Champions League di pallavolo, con l’Italia che è rappresentata da Trento che dopo aver sconfitto al golden set Perugia in semifinale, giocherà contro lo Zaksa.

Italia anche al femminile, con le pantere dell’IMOCO che giocheranno la finale contro il Vakifbank Istanbul.

Concludiamo col tennis, con i primi due Master 1000 che hanno visto il trionfo di Carlos Alcaraz e Taylor Fritz.

Dopo il cemento americano si passerà alla terra rossa col Master 1000 di Montecarlo.

Anche per questa settimana il nostro appuntamento con lo sport è concluso, grazie per avermi seguito, buona settimana e buono sport a tutti!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑