Come preparare una cheesecake!

a cura di Giulia Manos, Vittoria Milan, Carlotta Marsiglio (5AM, Liceo Linguistico Europeo, indirizzo Moderno)

Ciao a tutti!! Eccoci tornati con una nuova ricetta di un dolce che avrete sicuramente assaggiato una volta nella vita: la cheesecake. Abbiamo pensato di raccontarvi la sua storia e se vi viene voglia tranquilli…Alla fine troverete la ricetta e le procedure.

Iniziamo!

La storia

La cheesecake è uno dei dolci più conosciuti e amati, sia in Italia che all’estero.

Esistono infinite varianti, ma tutte hanno in comune una base fatta con biscotti secchi sbriciolati e burro, una farcitura di crema al formaggio e una copertura a piacere (marmellata, cioccolato…)

Ma da dove viene?

Molti sono convinti che la ricetta originale sia nata negli Stati Uniti, ma non è così.

La cheesecake nasce in Europa, nello specifico le prime tracce di questo dolce risalgono all’Antica Grecia.

Fonti storiche raccontano di come già durante le Olimpiadi del 776 a.C. gli atleti dell’isola di Delos usassero rifocillarsi con una torta a base di miele e formaggio di pecora, poiché rappresentava un pasto energetico e calorico.

Inoltre, Callimaco,un poeta e filologo greco d’età ellenistica, racconta che nello stesso periodo – ottavo secolo avanti Cristo – in Grecia viveva Egimio, un tale che aveva dedicato il suo tempo a scrivere un manuale in cui spiegava l’arte di fare le torte al formaggio.

Successivamente i Romani modificarono la ricetta, creando il dolce denominato “placenta”: due dischi di pasta con al centro del formaggio dolce, così lo descrive Catone il Censore nella sua opera De Agri Cultura.

Nonostante ciò, poco si sa su come la torta al formaggio sia stata tramandata dal mondo antico a quello moderno.

Sicuramente, l’espansione dell’impero romano fece propagare la ricetta in tutta Europa: divenne un dolce così diffuso da diventare la torta simbolo degli esperantisti, un gruppo di persone accomunate dall’uso dell’Esperanto, lingua antica creata per unire i popoli e facilitarne il dialogo.

La versione moderna della cheesecake, con base croccante e crema al formaggio, nasce a Philadelphia nel 1872, ad opera del produttore lattiero-caseario James L. Kraft.

Il lattaio, tentando di riprodurre il famoso formaggio francese Neufchatel, ottenne una crema al formaggio altrettanto gustosa, diventata poi famosa in tutto il mondo con il nome di Philadelphia.

Questo formaggio spalmabile divenne l’ingrediente principale della moderna cheesecake, che si diffuse velocemente negli Stati Uniti e nel mondo anglosassone.

Oggi la cheesecake è diffusa in tutto il mondo, in tantissime varianti: cotta e non, dolce e salata, con e senza glassatura.

La celebre cheesecake newyorkese, ad esempio, viene cotta in forno e prevede l’impiego di zucchero, uova e crema di latte per il ripieno.

Inoltre è caratterizzata da una glassatura fatta con panna acida, semi di vaniglia e zucchero a velo, che, dopo la doratura in forno, viene sormontata da scaglie di cioccolato o frutta.

In Asia, invece, si usano ingredienti tipici del posto, come la polvere di tè matcha, il latte, il mango e lo zenzero.

In Europa, poi, ne esistono infinite versioni: dalla cheesecake al Baileys tipica dell’Irlanda, a quella con il formaggio skyr tipica dell’Islanda, passando per la cheesacake polacca a base di formaggio twarog e uva sultanina.

In Italia invece spesso si sostituisce il formaggio spalmabile con la ricotta fresca e si fa addensare il composto con l’aggiunta di colla di pesce e la permanenza del dolce in frigorifero per diverse ore.

Vediamo ora uno dei modi per fare la cheesecake!

Gli ingredienti che vi serviranno per cucinare 4 mini cheesecake sono: 

-Biscotti Digestive 150 g

-Burro 60 g

PER LA CREMA:

-Formaggio fresco spalmabile 125 g

-Ricotta 125 g

-Zucchero a velo 35 g

-Panna fresca liquida 100 g

-Gelatina in fogli 8 g

-Baccello di vaniglia 1

PER LA COPERTURA ALLE FRAGOLE

-Fragole 180 g

-Zucchero di canna 30 g

-Gelatina in fogli 4 g

PER GUARNIRE

-Fragole 2

-Menta q.b

Preparazione

Per realizzare le mini cheesecake per prima cosa occupatevi della base: in un mixer versate i biscotti secchi e frullateli finemente, poi trasferiteli in una ciotola, aggiungete il burro fuso e mescolate con un cucchiaio di legno così da ottenere un composto umido.

Adagiate dei coppapasta del diametro di 7,5 cm e con un bordo di 4,5 cm su un vassoio rivestito con carta forno, versate all’interno di ciascuno ¼ delle briciole di biscotto e compattate bene il composto con il dorso del cucchiaio per formare la base. Ponete il tutto a raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Ora occupatevi della crema: in una ciotola con acqua fredda ammollate i fogli di gelatina per circa 10 minuti, in modo da ammorbidirli.

Prendete 50 g di panna dalla dose totale e ponetela in un pentolino a scaldare; una volta che la gelatina si sarà ammorbidita, strizzatela e scioglietela nella panna calda a fuoco spento mescolando con un frusta così non si formeranno i grumi. Lasciate raffreddare.

In una ciotola versate la ricotta, il formaggio spalmabile e lo zucchero a velo, montate con le fruste elettriche per amalgamare e poi aromatizzate con i semi del baccello di vaniglia. Versate anche la restante dose di panna e quella nel pentolino, dove avete sciolto la gelatina. Continuate a montare il composto con le fruste fino a quando non sarà morbido e spumoso.

Riprendete gli stampini con le basi, riempiteli fino al bordo con la crema, livellando la superficie con il dorso di un cucchiaio. Lasciate rassodare le mini cheesecake per almeno 4 ore in frigorifero.

Mentre i dolcetti rassodano, preparate la coulis: lavate e asciugate le fragole, quindi tagliatele a pezzi e versatele in un pentolino, aggiungete lo zucchero di canna e cuocete a fuoco basso per 10 minuti, terminata la cottura le fragole saranno morbide. Nel frattempo lasciate ammorbidire la gelatina nell’acqua fredda.

Quando le fragole saranno pronte, passatele ancora calde attraverso un colino, pressate con la spatola e raccogliete la purea in una ciotola. Aggiungete la gelatina strizzata e mescolate con la frusta per scioglierla con cura. Riprendete le mini cheesecake rassodate e distribuite nei 4 stampi la coulis. Riponete nuovamente in frigo a rassodare per 1 ora e poi servite le vostre mini cheesecake guarnendole con foglioline di menta fresca e fettine di fragole fresche!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑