“Al Pio si parte da qui”: due giorni ad Asiago con le classi prime

E’ ricominciata l’avventura e quest’anno gli insegnanti hanno deciso di dedicare i primi giorni di scuola di tutte le classi all’accoglienza e al ritorno insieme.
Alle prime è stata dedicata un’uscita particolare ad Asiago…Ecco ciò che è accaduto attraverso la testimonianza del padre spirituale don Filippo Basso e della prof.ssa Francesca di Meo

Al Collegio Vescovile Pio X è tradizione ormai consolidata l’uscita di inizio anno scolastico, denominata “Al Pio si parte da qui”, e dedicata agli alunni del primo anno dei Licei e dell’International. Anche quest’anno, accompagnati dai loro Coordinatori di Classe, i ragazzi hanno infatti avuto l’occasione di conoscersi, riflettere sul proprio ruolo di studenti e studentesse ed iniziare ad intessere relazioni fra compagni e insegnanti.

La struttura “Villa Tabor”, a Cesuna, nei pressi di Asiago, ha ospitato alunni e docenti nelle giornate di martedì 14 e mercoledì 15 settembre. Il tempo è stato scandito da diverse attività in cui i ragazzi hanno potuto scoprire e condividere i propri talenti e quelli dei loro compagni ovvero qualità da portare a frutto durante il loro nuovo percorso di studi. Inoltre ogni classe ha vissuto un importante momento di dialogo e confronto con i rispettivi Referenti d’Istituto, che hanno presentato il Progetto Formativo della nostra scuola.

Il contesto ha permesso di vivere molte attività all’aperto e di affrontare, con due guide esperte dell’Altopiano di Asiago, un’escursione storico-naturalistica: il contatto con la natura ha giovato molto ai ragazzi, in particolare in occasione della veglia serale sotto le stelle.

Gli studenti hanno anche avuto modo di venire a conoscenza del Servizio di Psicologia e Pedagogia del Collegio, che nelle sue figure professionali ha raggiunto alunni ed insegnanti direttamente ad Asiago, proponendo coinvolgenti attività per far emergere le dinamiche di gruppo e di ruolo degli alunni nel contesto delle classi. 

L’uscita di accoglienza ad Asiago è stata un’esperienza positiva ed arricchente per i ragazzi e, al tempo stesso, per i docenti, che hanno condiviso il sentire di una profonda gratitudine per i due giorni vissuti. Agli insegnanti vedere la ricchezza presente nei giovani studenti ha donato speranza e ottimismo per un nuovo anno scolastico. A tutti il tempo condiviso è sembrato davvero prezioso!

Non ci resta che augurare a tutti gli alunni un buon cammino.

Ecco una galleria fotografica dell’esperienza:

Il padre spirituale don Filippo Basso e prof.ssa Francesca di Meo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑