La settimana sportiva p.1

a cura di Federico Fraticelli

Benvenuti amici tifosi e tifose della scuola Pio X di Treviso.

Visto che questo è il mio primo articolo sul blog della scuola, mi presento.

Sono Federico Fraticelli, e frequento la terza media della scuola Pio X.

Sono un appassionato di musica e di politica, ma soprattutto di sport, e da oggi in poi settimanalmente, porterò avanti una pagina su questo blog nella quale parlerò delle notizie più importanti della settimana sportiva.

Ma non perdiamo tempo ed iniziamo.

Come ben saprete, i weekend invernali sono molto pieni di eventi sportivi, perché oltre ai soliti calcio, basket, Formula 1, motoGP (quest’anno conclusasi con la vittoria del “diablo”, Fabio Quartararo), tennis (anche se anche qui la stagione è finita e aspettiamo impazienti gennaio con l’inizio della Atp Cup), ci sono anche gli eventi di sport invernali: sci alpino, con la nazionale italiana molto presente, lo sci di fondo con le nazionali capitanate da Federico “Chicco” Pellegrino e Anna Comarella, il biathlon (sci di fondo e carabina, poco conosciuto ma in grande crescita grazie ai fantastici risultati di Dorothea Wierer e Lukas Hofer), ed i vari snowboard, slittino, curling e pattinaggio veloce e artistico.

A marzo 2022, oltretutto, ci saranno le olimpiadi invernali a Pechino, l’evento più importante per qualsiasi atleta.

Dopo questa presentazione sugli argomenti che con il mio blog andrò a coprire, iniziamo con le notizie della settimana!

È stato un weekend pieno di emozioni, e partirei col parlare del mondiale di Formula 1 appena conclusosi con la vittoria di “mad” Max Verstappen, che, a soli 24 anni, è riuscito a battere nell’ultimo giro di una stagione pazzesca l’avversario britannico Lewis Hamilton. 

Una gara che l’inglese della Mercedes avrebbe nettamente meritato, ma una safety car improvvisa a 4 giri dal termine ha ribaltato le sorti della gara e del mondiale.

Il pilota olandese della Red Bull ha sfruttato le gomme nuove per bruciare il britannico alla ripartenza.

Hamilton a fine gara, non ha potuto nascondere la delusione per non aver vinto il suo ottavo titolo, ma la sportività del campione è venuta fuori, con l’abbraccio insieme al rivale olandese e le belle parole spese per lui.

Parlando di Italia e quindi di Ferrari, l’ottima prova di Carlos Sainz, coronata dal terzo posto, fa ben sperare tutti i tifosi della “rossa” per l’anno prossimo. 

Si ripartirà come di consueto in Australia: sarà ancora duello Lewis – Max?

Dopo la Formula 1 (con una parte molto lunga ma meritata), possiamo passare al calcio, con la Serie A, e le competizioni europee.

Nella massima serie italiana, i colpi di scena si sono susseguiti, con la sconfitta del Napoli in casa contro l’Empoli, che dopo un gran campionato si trova in settima posizione, vicina alla zona Europa, e che ha come fanalino di coda la Juventus, al sesto posto, che sta disputando un’altra stagione sottotono e questo sabato è stata fermata dal Venezia, che allontana ulteriormente la zona salvezza, trascinata dai gol di Aramu, ma anche da quelli di Okereke ed Henry. Altra sorpresa, il Milan di Pioli si ferma ad Udine, con un punto che ne vale tre visto che fino al novantesimo minuto la squadra lombarda era sotto di un gol.

Stop importante per i rossoneri che si sono fatti sorpassare dall’Inter che ha vinto in casa contro il Cagliari 4-0 e l’Atalanta di Gasperini si è portata a meno 2 con la vittoria in rimonta a Verona. Chi non si ferma più invece è la Fiorentina trascinata dal serbo Vlahovic. Vittoria dei viola per 4-0 contro la Salernitana e quinto posto in solitaria.

Rimaniamo sul calcio ma parliamo di campionati europei: la Champions League, l’Europa League e la Conference League. 

Notizie abbastanza contrastanti per le italiane da tutte le competizioni: in Champions la Juventus e l’Inter già qualificate, passano rispettivamente prime e seconde, mentre l’Atalanta con molto rammarico per i punti persi in Svizzera con lo Young Boys e quelli persi a Manchester contro Ronaldo e compagni, si deve accontentare del terzo posto e dello spareggio per l’Europa League. Un Milan impreciso perde a San Siro contro un Liverpool non perfetto e con molte riserve: competizioni europee finite per la Milano rossonera.

In Europa League, invece, il Napoli vince un match duro contro il Leicester decisa da una doppietta di Elmas, e riesce a strappare il playoff per gli ottavi; stessa sorte per la Lazio che, grazie al pareggio col Galatasaray, si giocherà gli ottavi contro una migliore terza di Champions. 

In Conference, la Roma passa come prima e aspetta il sorteggio.

Per le altre 2 competizioni i sorteggi si sono invece già svolti: negli ottavi di Champions la Juve incontrerà il Villarreal, giustiziere della dea, e l’Inter ha pescato il Liverpool, che invece ha eliminato il Milan.

I playoff di Europa riserveranno grandi sfide per il Napoli, che sfiderà il Barcellona di Xavi, e per la Lazio, che incontrerà il Porto.

Più facile sulla carta invece la situazione dell’Atalanta, che sfiderà i greci dell’Olympiakos.

Passiamo al basket dove nella LBA continua la striscia vittoriosa dell’Olimpia Milano, che si ritrova anche in Eurolega e torna alla vittoria contro il Berlino.

In NBA una doppia sfida è in atto: a est tra i Brooklyn Nets e i Milwaukee Bucks, invece a ovest tra i Golden State Warriors e i Phoenix Suns la lotta è serratissima, si preannuncia una stagione pazzesca!

Passiamo agli sport invernali, dove gli unici risultati significativi per l’Italia sono arrivati dallo sci alpino, con la vittoria di Federica Brignone nel supergigante a Sant Moritz in Svizzera. La Brignone è diventata la sciatrice italiana con più vittorie in coppa del mondo di sci sorpassando la mitica Deborah Compagnoni con le sue 17 vittorie. Da segnalare anche il quarto posto di Luca de Aliprandini nello slalom gigante in Val d’Isere.

 C’è invece rammarico per Alex Vinatzer, che dopo la prima manche era in secondo posto nello slalom speciale, ma nella seconda discesa ha mancato l’ultimo palo, perdendo così il podio che gli avrebbe dato fiducia per la stagione, ma il talento di Bolzano è ancora giovane e può crescere tanto. 

Negli altri sport invernali, come già detto, nessun risultato rilevante e degno di nota.

Grazie per avermi seguito in questo primo articolo del mio blog, spero che il mio contenuto sia stato di livello e che da oggi inizierete a seguirmi, buon divertimento a tutti, buono sport!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑