La seconda linguistico espone al Museo Bailo di Treviso

“Omnia mutantur” – metamorfosi d’arte e vita: questo il titolo della mostra che ha inaugurato venerdì 24 settembre alle ore 18:00 presso il Museo Bailo di Treviso.

Alla presenza del Direttore dei Musei Civici, il dott. Fabrizio Malachin, e dell’Assessore all’Istruzione, la dott.ssa Silvia Nizzetto, si è svolto il vernissage della mostra, che ha visto coinvolti i ragazzi della classe seconda del Liceo Linguistico del Pio X di tutti gli indirizzi (Moderno, Giuridico-economico ed Artistico-letterario).

Alcuni studenti della classe seconda, la sera dell’inaugurazione, insieme alla referente del Liceo Linguistico Federica Cibin, all’Assessore Silvia Nizzetto, alla prof.ssa Giulia Zandonadi e al prof. Marco Crosera

Durante l’anno scolastico 2020/’21, la classe è riuscita a visitare il Museo Bailo: in questo modo, ciascun ragazzo ha individuato l’opera d’arte che più fosse vicina al proprio sentire ed ha proposto un collage, creato associando metà volto dell’opera e metà volto dello studente.

I dipinti e le sculture hanno preso vita grazie ad alcune frasi che i ragazzi hanno composto per dare voce alle collezioni del Bailo.

Il progetto è nato da un’idea della prof.ssa di storia dell’arte Giulia Zandonadi, in un progetto di Educazione Civica nell’ambito delle lezioni di Storia dell’Arte: è stata ripresa la campagna #Unite4Heritage, lanciata nel 2015 dall’UNESCO per affrontare la distruzione deliberata del patrimonio culturale da parte di gruppi estremisti violenti; lo scopo, in quel caso, era di sensibilizzare i più giovani rispetto al pluralismo culturale ed alla conservazione e tutela del patrimonio.

Grazie al dialogo fruttuoso con l’Assessore ai Beni Culturali e al Turismo, dott.ssa Lavinia Colonna Preti, e con il Direttore dei Musei Civici, dott. Fabrizio Malachin, è stato possibile rielaborare il progetto, attraverso la visita e la conoscenza del patrimonio locale, all’interno del Museo Bailo di Treviso, per la valorizzazione di ciò che i giovani hanno intorno: un prezioso luogo del cuore e di identità culturale.

Il titolo dell’esposizione, “Omnia mutantur”, riprende le parole del celebre autore latino Ovidio nel quindicesimo libro delle sue Metamorfosi, ad indicare come l’arte sia viva e voglia comunicare, in forme sempre nuove ed inaspettate, il proprio messaggio: un invito alla meraviglia, un dono che i giovani offrono alla collettività nel loro percorso di crescita.

Ecco alcune immagini in anteprima:

L’iniziativa è nata grazie al fondamentale supporto del prof. Marco Crosera con la supervisione e il sostegno della referente del Liceo Linguistico e della Direzione del Collegio Pio X.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 31 ottobre 2021.

Per ulteriori dettagli, è possibile visitare il sito del Museo Bailo:

https://www.museicivicitreviso.it/it/le-mostre/le-mostre/dettaglio-1/omnia-mutantur-metamorfosi-d-arte-e-vita?np=1

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi profili social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑